Pensieri

Pensieri | Marta di Betania

L’ho pregata tanto oggi Marta. L’ho pregata, meditata.

Ma quanto ci assomigli sorella?

Mentre finivo di sistemare i piatti dopo pranzo mi è tornata in mente un scena: una tavolata di amici a brindare proprio lì dietro di me, con i calici alzati e io di spalle, a cucinare, non me ne ero nemmeno accorta.

Ho sempre immaginato così il passo del Vangelo di oggi (Lc 10,38-42). Una parte della compagnia a fare festa, con le anime inebriate nell’udire la Parola e Marta di spalle, che tra un tempo di cottura e un ingrediente mancante non si era resa conto cosa stesse accadendo.

Anche io come lei, quando ho ospiti il più delle volte per l’ansia del fare mi perdo la gioia dello stare.

«Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti»

«Devo fare sempre tutto io! E la spesa, e la casa, e cucinare, e pulisci e inforna…»

«Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».

Già la parte migliore…

Quanti momenti importanti mi sono persa perché sovrastata dall’ansia. Quanti momenti d’amore non ho vissuto perché c’era sempre qualcosa da fare. Quante parole del Maestro non ho udito perché mi sono distratta con troppi pensieri.

Già solo di una cosa c’è bisogno:
Stare con gli amici per fare memoria, stare ai tuoi piedi Signore, ad ascoltare la tua Parola.

Già…

Nell’amore: gioire nello stare e non perdersi nel fare. ❤️

Sto.

🌿🪔 @alumera_

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.