Quaresima

Discepoli #40

Ti avevo promesso che ci sarei stata.
Vorrei dirti che anche quest’anno c’ero tra quella folla ad osannarti, ad accoglierti.
Invece no. Sono rimasta indietro.

Ma da qui la scena ha un altro sapore.
Vedo le palme, i ramoscelli ma a stento intravedo Te.

Sono rimasta indietro e l’ho vista quella folla, la stessa che tra qualche ora ti condurrà crocifisso.

Ho scelto la parte peggiore forse ma l’idea di essere schiava, di essere trascinata dalla massa, proprio non riesco ad accettarla.
La possibilità di essere un momento per l’amore e la vita e l’altro per la morte, solo per seguire il fiume in piena, non riesco.

Quanto è attuale questo giorno, in questo tempo.
Ci entusiasmiamo in milioni per la nascita del figlio di un influencer e
nemmeno la metà s’impietosce per migliaia di bambini che muiono sotto le macerie dei bombardamenti,
che muoiono di povertà, che muoiono senza nome.

Ed io… non voglio essere discepola dell’entusiasmo,
non voglio essere discepola della moda,
voglio essere discepola dell’Amore che viene da Te e che a Te conduce,
anche se questo vuol dire rimanere in disparte, rimanere indietro.

Voglio notare il Tuo sguardo tra quei ramoscelli, leggervi l’Amore infintio,
voglio che il cuore ti osanni perchè realmente crede che Tu sei il Dio vivente,
che in mezzo ad una folla che urla Barabba, io possa urlare fino allo sfinimento “Gesù”.

Ti avevo promesso che ci sarei stata e ci sarò.
Ma non come mi vuole il mondo ma come Tu mi vuoi.

– Alumera

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.